Caro amico (uomo) ti scrivo…

Cari miei amici uomini, amici davvero, amici di anni e anni, voi che il destino ci ha messi sulla stessa strada regalandoci tanto affetto reciproco, che non si è però mai trasformato in amore, e seppure una qualche attrazione fisica c’è stata, o era a senso unico, o siamo stati così bravi da non assecondarla, perché amici era più importante che trombamici, ecco, a voi vorrei dire una cosa.Io sono tanto felice che sulla vostra strada, a un certo punto,dopo anni di uscite insieme da single impenitenti e felici, voi abbiate incontrato l’amore, quello vero. Davvero, nessuna gelosia, nessuna rivalsa. Spesso però la donna che voi avete scelto a me non piace; non posso farci nulla, è questione di pelle, la mia pelle, e riconosco che è un mio problema: sono difficile, diffidente, selettiva, e per il bene che vi voglio, accanto a voi avrei visto – in 7 casi su 10 – persone diverse. Non migliori, semplicemente diverse. Ma taccio, vi rispetto. Perché se un amico deve dirti quando sbagli, non ha senso dirvi: “Lasciala perché c’ha quella faccia e quell’aria che a Me proprio non piacciono”. Perché, ripeto, il problema è mio. E io sono abbastanza intelligente per tacere, e se voi siete felici io lo sono con voi.

Però – e qui vengo al punto – tenetevi la vostra dolce metà per voi, non imponetemela, ve prego. Io ho scelto voi come amici, non lei. E l’amicizia non è un’addizione, dove cambiando gli addendi il risultato non cambia, o quella cosa per cui se A e B sono amici, B e C sono amici, allora saranno amici anche A e C. Ecco, non funziona così. Non sempre, almeno.

Perché una volta, va bene, posso far buon viso a cattivo gioco, ma già la seconda m’è venuta ‘na paresi facciale. Non costringetemi quindi a passare serate in cui io non posso raccontarvi i cavoli miei – perché è vero che li racconterei volentieri a voi, ma non a lei – e voi, se volete cogliere l’occasione per sfogarvi un po’ sul vostro rapporto, non potete farlo perché c’è lei. Morale: si finisce a parlare del meteo. Ecco se devo parlarvi del meteo famo che se sentimo su Whatsapp?!

Si lo so, lo capisco, dirle: “Esco con un’amica ma tu non puoi venire” non è facile e vi costringerebbe a musi e litigate. Che io non vi chiedo di affrontare (io per prima avrei incenerito tutte le (finte) amiche dei miei ex), davvero. Capisco che la vita di coppia – specie i primi vent’anni – vi fagociti. Capisco tutto.

Voi, però cercate di capire me: e non invitatemi a cena a casa vostra, tu, lei e io. Due cuori, una capanna, e ‘na gattara to be. Che io poi finisco per reggere la candela, scassarmi gli zibedei, cercare di scappare, cadere e morire.

E voi non volete che io muoia, vero??

🙏🏼

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...