Come uccidere il Grinch (nervosetto) che c’è in me…

Quando vivevo a casa dei miei gli addobbi natalizi erano un optional. E la ragione era una soltanto: fare l’albero e il presepe era bello, bellissimo… talmente tanto bello che restavamo in compagnia de l’alberello, er bue e l’asino fino a Pasqua!
Non che per farlo facessimo a gara, eh…ma per toglierlo scappavamo tutti, quello sì!
Morale, mio padre un giorno lanciò il dictat del “chi lo fa, lo leva il 7 gennaio”.
E fu così che per anni mia madre ha appeso soltanto la coccarda fuori dalla porta, tanto per dare l’idea che sì, che era Natale se n’eravamo accorti pure noi, ma poi nulla: dentro casa pareva er 10 agosto…e invece che babbi natale e renne, musichette e luci, noi avevamo na’ mandria de Grinch…!

Ora che abito nel miominiloft, invece, mi sono voluta dare alla pazza gioia, e nel tentativo di uccidere il Grinch che c’è in me, ho trasformato casa nel Paese dei Balocchi…
Che dite, ho esagerato?

IMG_8549

IMG_8560

IMG_8532

IMG_8510

IMG_8505

IMG_8494

IMG_8479

IMG_8468

IMG_8462

IMG_8451

IMG_8440

IMG_8418

IMG_8428

IMG_8414

IMG_8412

IMG_8397

IMG_8389

IMG_8383

Annunci

Un pensiero su “Come uccidere il Grinch (nervosetto) che c’è in me…

  1. Ciao mia cara Lucrezia,
    conoscendo il tuo BELLISSIMO mini-loft hai “decisamente” esagerato però… in fondo… Natale viene una volta all’anno… ergo…. va bene così!! 😉

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...