Gli esercizi per l’interno e l’esterno cosce. Odi et amo (mentre mi sorge qualche dubbio sulla loro efficacia…).

podborka_601_77Nella mia altalenante frequentazione della palestra ho capito una cosa: in sala pesi ci sono attrezzi prettamente femminili, altri prettamente maschili, e alcuni bisex! Lo so, non è una grande scoperta, almeno in termini generali. Quel che potrebbe però essere interessante è capirne il perchè. Ma partiamo dall’inizio. E cominciamo con la divisione.
A mio parere sono prettamente maschili le panche, i pesi, e tutti quei cosi (non ne conosco manco il nome, figurateve!) per sviluppare dorsali, braccia e addominali (notate: ho scritto braccia perchè tra bicipiti, tricipiti e quadricipiti non c’ ho mai capito una cippalippa!). Tra i prettamente femminili annovererei invece lo step, l’ellittica e soprattutto gli adduttori…che i profani come me chiamano “interno ed esterno cosce”.

Ecco, parliamone: sono anni che mi spolpo le gambe su quel coso – apri le cosce, chiudi le cosce, apri le cosce, chiudi le cosce, apri le cosce, chiudi le cosce, che manco a un festino ad Arcore e  vi assicuro di non aver notato il benchè minimo miglioramento. Una volta era il thighmaster, ve lo ricordate? La pubblicità – maledetta lei – prometteva gambe sode e magre con una decina di minuti di esercizio al giorno, da poter fare davanti alla tv, mentre si studiava, al lavoro…Non so manco io quante versioni di greco ho fatto con quel coso tra le gambe (che detta così è brutta!), ma nulla. Nessun cambiamento. Poi è arrivata la palestra. E idem.
E allora la domanda nasce spontanea: ma sto coso serve davvero?! No, dico, avete conoscenza diretta di qualcuno a cui quell’apriechiudi abbia effettivamente provocato un assottigliamento della zona?! Sì??! E allora PORTATEMELO, santiddiobendetto, lon vojo vede’ con i miei occhi e toccarlo con mano! Che poi se consideriamo il perchè è così frequentato dal gentil sesso, la faccenda risulta ancor più assurda.

L’inutile disegnino sull’attrezzo ne promette l’efficacia sui glutei. “Tu sali qui sopra – sembra dirti – fatti un bel giretto e vedrai che culo che te viene!!!” Ehhh, ‘mazza! Perchè  anche qui, a fa’ un disegnino so’ bboni tutti, ma avete testimonianze dirette che abbia effettivamento arrotondato e reso più polposa la zona?! No! Cribbio. No! Ma noi continuiamo, imperterrite, speranzose, co’ le gambe che ci fanno male, infischiandocene persino di camminare poi come se c’avessero tenute legate al letto di Putin per una notte intera. E a pancia sotto. E tutto per la potenziale – potenzialissssima, quasi illusoria, oserei dire –  possibilità di avere un culetto alla Belen!!

Perchè è quello il problema. Gli uomini si spaccano di pesi perchè l’istinto primordiale dice che alle donne piacciono gli uomini con le braccia forti e le spalle larghe. E noi ci abbarbichiamo su ellittiche, step e interno ed esterno cosce perchè i media ci hanno fatto crescere con l’idea che agli uomini piacciano i culetti piccoli e sodi, le gambe magre e la pancia piatta…! Mica come in Africa, dove le donne culone vanno che è una meraviglia!!!

Oooooh, ecco, al diavolo apriechiudilecosce, saliescendiscalini e altre torture del genere, io è in Africa che voglio andare. Lì sì che andrei via come il pane…! 😛

Annunci

Un pensiero su “Gli esercizi per l’interno e l’esterno cosce. Odi et amo (mentre mi sorge qualche dubbio sulla loro efficacia…).

  1. Sante parole!!! quante ore sacrificate ad attività molto più gratificanti vengono sprecate in questi trattamenti dai risultati frustanti… ma posso fare una ulteriore precisazione: ancora più destabilizzante per l’equilibrio mentale è stare li a sudare come un bufalo,mentre si fanno esercizi su esercizi “accompagnati ovviamente da un severo regime dietetico” come sempre vi viene consigliato dagli esperti, e vedersi comparire la solita bonona, che viene alla postazione vicino a noi a fare esercizi e trattamenti di tutti i tipi e generi (massaggi, trattamenti con macchine, endermologie e altre diavolerie, tra l’altro costosissime) senza averne un minimo di bisogno….gli istinti omicidi più violenti in quei momenti affiorano anche nella mente più equilibrata e ti verrebbe voglia di compiere un insano gesto….. ma poi pensi “Poveretta, lei che potrebbe farne a meno, visto che madre natura ha fatto abbastanza….” e ricominci a pedalare!!!

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...