Scusatemi, ma io preferisco i complimenti di una donna…

fischioSono una fanciulla eterosessuale al 100%, mi piacciono gli uomini e non ho mai provato alcuna attrazione per una donna. Eppure, quando mi capita di vederne una bella non mi tengo, la guardo. La guardo soprattutto se ha un bel seno, gambe lunghe e magre, e un sederino sodo e tondo. La guardo come fossi un uomo, me ne rendo conto, ma senza nessuna pulsione sessuale, davvero. La guardo semplicemente perchè ha tutte quelle cose che a me Madre Natura m’ha negato (bastarda che non sei altro! Madre…madre un cacchio!!!).
La guardo e a volte vorrei persino dirglielo. Giusto pochi giorni fa mi è capitato di vedere una ragazza entrare in un negozio: era stretta in un abitino bianco albume, con scollatura a cuore piena di morbido seno e la gonna a balze, da cui sbucavano due gambe lunghe e magre, poggiate su un paio di tacchi 14. Era forse diretta a un aperitivo piuttosto glam, e cercava un nastrino di raso bordeaux da stringere in vita, che facesse pandan con i sandali.  Era una gnocca, davvero. Una di quelle che se le incontri per strada ti volti, non puoi farne a meno. Una di quelle che se il mio uomo la guardasse alzerei le mani e mi arrenderei all’evidenza: se piace a me come può non piacere a un uomo?! Che poi lui possa essere attratto da una che è l’opposto di me…vabbè, questo dovrebbe ovviamente spiegarmelo (@#[!”$%&(/)=?§*é°ç). Ma tant’è. Quella ragazza era una gnocca gnocchissima, ma ho pensato che non fosse il caso di dirglielo. Non so come avrebbe potuto reagire. Anche se, per quanto mi riguarda, preferisco i complimenti di una donna.

Gli uomini, si sa, straparlano, fischiano e clacsano ancora per strada (credevo fosse una pratica abbandonata dagli aborigeni già nel lontano 1990, ma mi è capitato un paio di giorni fa…e aborro!!). E dietro a un complimento spesso non c’è altro che il bisogno di dar aria ai denti e movimento alla lingua. Ti dicono “bella” perchè a pag.20 del loro manuale c’è scritto così, c’è scritto che a una donna fa piacere sentirselo dire. C’è scritto che per conquistarla devi farla sentire importante, e bella spesso è il primo  – e l’unico- aggettivo che gli viene in mente. “A bella” è la prima espressione che impara uno straniero quando mette piede a Roma.  E di “A bella” mi hanno spappolato i timpani le migliaia di vucumprà incontrati in una settimana di mare a Fregene.
Quando a un uomo – non tutti, ovviamente – chiedete se quell’abitino intonato allo smalto e agli orecchini vi sta bene, lui vi dirà ovviamente di si, ma soltanto perchè l’unica cosa che vuole, in quel momento, è che vi stacchiate da quel maledetto specchio e vi sbrighiate, perchè poi non troverete parcheggio e lui sarà costretto a smadonnare in compagnia di tutti i santi del Paradiso per i prossimi 40 minuti!!! Che poi voi abbiate addosso un abito rosa, lo smalto azzurro e gli orecchini gialli, poco importa. E non è vero che per lui siete belle comunque, semplicemente non vi ha guardate!

Quando è una donna, invece, a dirvi che siete bella è tutta un’altra storia. E non c’entra l’invidia, l’ipocrisia o la gelosia.  Insomma, sarete in grado pure voi di capire quando un complimento è sincero e spontano e quando non lo è. Io che sono io -cattiva, irriverente, praticamente una stronza – piuttosto che fare un complimento non sentito (che poi mi si legge in faccia), sto zitta. Certo, se poi insistete ad avere un mio parere e penso che siate vestitedemmerda…non mi tengo! Ma in linea di massima parlo soltanto quando una cosa la penso davvero.
E una donna così – un’altra oltre me – io ce l’ho in casa, ed è mia madre. Lei piuttosto che farmi un complimento si mangerebbe la lingua con tutti  i denti, piuttosto che dirmi che quel paio di pantaloni mi sta bene, concentra la sua attenzione sulla magliettina, che le fa proprio schifo. E mi dice ovviamente solo quello! Ma quelle poche volte in cui dà la sua approvazione…beh, posso starne certa, sono davvero una figa rutilante!!!

Quando è una donna a fare un complimento dietro non c’è nessun secondo fine.  Non vi spoglia con gli occhi, non vuole portarvi a letto, e certamente non immagina di ripercorrere con voi tutte le posizioni del kamasutra (non lo fanno tutti gli uomini, ovviamente, ma gran parte degli sconosciuti in cui vi imbattete, sì, sappiatelo). No. Molto più semplicemente le piace  la vostra maglietta, vorrebbe le stesse come sta a voi. Forse sì, vorrebbe davvero essere come voi, ma non è invidia. Non sempre, almeno. E non lo è in tutti quei casi in cui, di se stessa, quella donna, ama tutto il resto…!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...