Dire “no alla violenza” non basta. Ecco 10 motivi per cui uccidere una donna è inaudito.

NO1“No al femminicidio”, “Basta con la violenza sulle donne”. E sotto la scritta campeggiano visi di donna tumefatti, lacrimosi, disperati. Sono gli slogan per combattere la strage che fino ad oggi, 29 maggio, ha fatto cadaveri 158 donne, madri, mogli, sorelle, amiche. Con una media di una vittima ogni tre giorni. Sono slogan diretti, brevi, toccanti, come impongono le leggi del marketing e della pubblicità. Come impone la psicologia. Ma non bastano. Non bastano a fermare quella scia di sangue così lunga, così ingiusta. Insensata, cribbio!

Che senso ha esortare al “No alla violenza” uomini che hanno ucciso proprio per un “no”? Come si fa a farmare la mano di assassini che “no” non sono mai stati in grado di sentirselo dire? Credo sia necessario invece elencare i motivi per cui è inaudito uccidere una donna. Come si fa con i bambini, con gli adulti un po’ “tardi”, con quelli duri di comprendonio. E parlo con te, mio caro uomo-violento. Stammi bene a sentire.

Una donna non si uccide perchè:

1) Uccidere una donna è innazitutto uccidere una persona. Come te. Meglio di te. Molto meglio.  

2) Una donna non è un essere inferiore. Anzi. Come te, ha una testa (che funziona assai più, e più velocemente della tua, a dire il vero), un cuore, una ragione, pensieri e eguali diritti. E non lo dico io, ma un librone chiamato Costituzione e qualche scienziato noperditempo.

3) La donna che ami non è roba tua. Puoi sussurrarglielo quando vi fate le coccole, mentre fate l’amore. “Sei mia” è anche bello sentirselo dire, ma è bene che restino soltanto parole. Nessuno è di nessuno, e dunque non esiste alcun diritto o potere sulla vita altrui. Se vuole andarsene, lasciarti, se non ti ama più, lei è libera di farlo. Libera, capito?

4) Il delitto d’onore – che dava diritto a un uomo di uccidere consorti, sorelle e figlie, godendo pure di uno sconto di pena –  è stato abolito in via definitiva nel 1981 (qualche primo segnale, per la verità,  fu dato dalla Corte Costiuzionale già nel 1968!). Non troppo tempo fa, è vero, ma sono comunque passati 32 anni. Non credi sia il caso di aggiornarti?

5) Uccidere, picchiare o trattar male una donna è meschino. Perchè, per quanto ti sia uguale cognitivamente e giuridicamente, fisicamente è comunque più debole. E tu, bestia che non sei altro, ti faresti mai forte di riuscire a domare e dominare un moscerino? Credo ti sentiresti un cretino pure tu, no? Ecco!

6) Uccidere una donna è come uccidere tutte insieme una moglie, una madre, una zia, un’amica, una sorella, una nipote. E’ come commettere una strage.

7) Uccidere una donna è come uccidere tutte insieme una casalinga, un’impiegata, una cuoca, una contabile, una baby-sitter, una dog-sitter, un’insegnante, una donna delle pulizie, una parrucchiera, una manager… E’ come far fuori un’intera società.

8) Non c’è mai un motivo valido per uccidere una donna. Mai. Nè gelosia, nè onore, nè una minigonna troppo mini, o  un ceffone mollato per difesa. Anzi, se tieni tanto al tuo di onore, l’omicidio è il peggior modo per perderlo, sappilo!

9) Non ci sarà nessuna perizia psichiatrica, nessuno sconto di pena, o magistrato magnanimo che possa liberarti del peso che porterai  per sempre  in quello straccio di cuore che hai. E non servirà manco suicidarti.

10) Se uccidi tua moglie perchè hai un’amante, o se uccidi direttamente la tua amante perchè non sai più come liberartene, sei tre volte merda. Come marito, come uomo, come cittadino. E quello da eliminare sei tu.

Annunci

3 pensieri su “Dire “no alla violenza” non basta. Ecco 10 motivi per cui uccidere una donna è inaudito.

  1. su internet e su facebook, scrivono decine e decine di migliaia di uomini violentati dalle donne.
    In Italia ci sono 4 milioni di padri separati violentati dalle ex mogli, 800 mila vivono nell’indigenza,dormono in macchina,sulle panchine,mangiano alle carita…..19 procure Italiane hanno denunciato le false accuse strumentali delle donne in fase di separazione…..Per eliminare quella che chiamate ” Violenza” sulle donne, bisogna eliminare la causa che la determina….LA VIOLENZA SUGLI UOMINI e SUI LORO FIGLI.

    Mi piace

    • Quello che dici sui padri separati e sulle donne sanguisuga é vero. Questo però non giustifica, né sminuisce la strage di donne uccise, terrorizzate, picchiate, distrutte da chi sostiene di amarle!!! Nulla può giustificarlo. Nulla.

      Mi piace

      • Fabiana…giusto x non giustificare nella…nemmeno quando le donne uccidono compagni,mariti,bambini e anziani è giustificabile…..Si parla SOLO di violenza sulle donne….bisognerebbe parlare di violenza sulle PRSONE…L’ONU ha dichiarato che il 62% DELLA VIOLENZA NEL MONDO è DONNA.

        Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...