La legge è uguale per tutti…quelli cari ai magistrati! Sconti di pena assurdi, parliamone.

leggeCi sono cose che non mi spiego. Cose che a qualcuno potranno pure sembrare normali, ammissibili,  finanche giuste, ma che a me  urtano, stizziscono. Anzi, fanno proprio incazzare. Tra queste ci sono gli sconti di pena, le cosiddette “attenuanti generiche”, date così, random, “a discrezione del giudice”, dicono i dotti. Una discrezione che cozza però con il principio di uguaglianza sancito dall’articolo 3 della Costituzione, quello che in sostanza assicura che “la legge è uguale per tutti”. Uguale, uguale un corno. 

Mi spiegate per esempio perchè un pazzo – perchè che è pazzo non ci sono dubbi, non serve manco la perizia psichiatrica – che va a spasso fracassando la testa ai passanti armato di piccone deve ottenere uno sconticino per il solo fatto che non era cosciente al momento del fatto? E poi chi ce lo dice con certezza che non lo fosse? Basta forse una perizia psichiatrica effettuata a posteriori? E poi, che facciamo, era normale per chiedere l’asilo politico, fare ricorso a richiesta respinta, prendere a sassate i poliziotti, ed è pazzo ora che deve essere condannato al carcere a vita?! No, gente, così è troppo facile. E’ un folle perchè ha compiuto un atto fuori dalla grazia di dio, che nessuna persona normodotata potrebbe  compiere scientemente, potreste rispondermi. Vero, ma fino ad un certo punto. Per me, per esempio, è inconcepibile anche uccidere una moglie, un figlio, un cane, eppure non mi pare che tutti gli uxoricida vengano sottoposti a perizia psichiatrica…! E allora facciamo una cosa: per capire se è  davvero mentalmente infermo, che lo si prenda a picconate in testa, se non reagisce allora è assodato:  è pazzo.

Ma il punto non è manco questo.

Il punto è un altro. Quel che non mi capacito è lo sconto di pena: i periti accertano con i dovuti mezzi la pazzia di un individuo, e anzichè rinchiuderlo per sempre in una struttura ad hoc, curarlo, toglierlo dalla circolazione per evitare che possa reiterare il reato, che cosa  fanno? Lo rinchiudono, certo, ma solo per quattro o cinque anni…! E poi? E poi nulla. Poi visto che le strutture non ci sono, i soldi manco a parlarne, il pazzo viene rilasciato. Libero, come una farfalla.

E non parlo tanto per dare aria allo stomaco. No. Ricordate il pugile ucraino che nell’agosto del 2010 uccise a pugni una donna filippina, incontrata per caso su un marciapede di Milano? Bene, il pazzo è stato assolto perché non imputabile. E l’autore di questo capolavoro – perchè è giusto farne nome e cognome – è Roberta Nunnari, gup di Milano. La signora Nunnari, in sostanza, ha dato credito alla perizia che ha sancito l’incapacità dell’uomo di intendere e di volere al momento del fatto, perchè affetto da una forma di schizofrenia. Niente carcere, quindi, ma soltanto  5 anni di ospedale psichiatrico. Soltanto cinque. Roba che pure Corona che ha tentato di spillar soldi al milionario Trezeguet se ne dovrà fare il doppio…!

Stessa storia per il rom che prima rubò un Suv e poi investì – volontariamente – un vigile che stava tentando di fermarlo. La signora Daniela Guarnieri – perchè è cosa buona e giusta scandire nome e cognome di questi eroi civili –  presidente del Tribunale dei minori di Milano (mi viene il dubbio che la magistratura milanese sia fatta tutta della stessa molle pasta, puntuale e incisiva soltanto con Berlusconi!!) ha stabilito che l’assassino si meritava uno sconto di ben 11 anni (undici) perchè il poveretto era cresciuto in un ambiente criminale, quindi come poter pensare che fosse tutta colpa sua?! Ebbene, forse la signora Guarnieri non si è resa conto, ma ha  creato un precedente, pericolossissimo, perchè d’ora in poi toccherà elargire sconti di pena a chiunque sia cresciuto in un ambientino un po’ così.  E quindi anche ai boss di mafia, a chi è vissuto in determinate zone del sud Italia, finanche a chi ha avuto la sfiga di non nascere proprio nel centro storico di una grande città, ma soltanto in periferia…

Beh, oddio, forse a pensarci bene, con questa storiella, d’ora in poi la lggge potrà davvero essere uguale per tutti. Ricchi e gente per bene, esclusa, ovviamente.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...