Accorgersi di essersi dimenticati il balsamo è un ottimo motivo per non andare in palestra!! Solo per voi questa&altre trovate.

pigriziaE’ consuetudine pensare  ai pigri come a degli ignobili parassiti della società, che pur di non faticare inventano scuse strampalate o malanni inesistenti. Beh, non è così, sappiatelo! Quando una persona “diversamente attiva” rinuncia ad andare in palestra ha le sue buone ragioni. Anzi, ottime, direi. Perché diciamoci la verità: per mettere piede in uno di quei regni sudaticci e puzzolenti bisogna trovarsi in uno stato psico-fisico perfetto, anche se credo basti essere dei follimasochistisenzapietà. E se la maggior parte di voi è disposta a soprassedere – e a infischiarsene – sottoponendo il proprio corpo a sforzi sovrumani, affari suoi! Noi pigri ci amiamo – tremendamente – e prima di mettere a repentaglio la nostra salute ci pensiamo due volte. Anche tre, se occorre!

Quindi, se pensiamo di star male, se il mignolo ci duole, o percepiamo il nostro karma mal disposto alla fatica fisica, è perché stiamo male. Punto. Oppure se all’improvviso, oltrepassando il tornello, ci rendiamo conto di esserci dimenticati, chessò…il balsamo, è giusto – anzi sacrosanto – fare un passo indietro e rinunciare a quell’ora di attività per il bene dei nostri capelli. No dico, ma avete idea dello stress che provocate alla vostra chioma dopo un’ora di sport, con il sudore che soffoca ogni singolo bulbo capillifero, l’elastico che ne strozza i movimenti e i saltelli che li costringono a svolazzare a destra e a manca?! Non solo, ma dopo tutta quella fatica voi avreste anche il coraggio di negargli un bel massaggio, impomatati di balsamo profumato e coccolati dai vostri polpastrelli?! Davvero lo fareste?!!! Beh, allora lasciatevelo dire: siete davvero delle brutte persone! Gente senza cuore, degli egocentrici egoisti, che meriterebbero di perdere tutti i capelli con un sol colpo di spazzola, ecco!

Un altro motivo santissimo per rinunciare a un’ora di ginnastica è la difficoltà nel trovare parcheggio (usatela voi che potete. Io ormai vado a 30 mt da casa…e mi sono dovuta arrendere all’evidenza: posso fare lo sforzo di percorrerli a piedi, quei 3000 cm!). Non so neanche io quante volte sono tornata a casa perché nei paraggi della palestra non c’era un buchetto, che fosse uno, per lasciare la mia piccola Cinquecento rossa. Non solo, ma ho dovuto tener conto anche di un altro fattore: nel caso in cui lo avessi trovato, la tensione fisica accumulata nella ricerca avrebbe inevitabilmente compresso il mio allenamento. Quindi rinunciare, diciamolo, è stata una scelta assolutamente obbligata. Del resto, non è mica colpa mia se a Roma i parcheggi scarseggiano.

Di contro però, a difesa delle nostre candide intenzioni, c’è da dire che i “diversamente attivi” escogitano anche tutta una serie di stratagemmi per violentarsi e mettere piede in quelle fottutissime gattabuie fetide. Volete che ve ne riveli uno? Ebbene sì, lo ammettiamo, spesso evitiamo di lavarci i capelli a casa, perché la vergogna e il malessere che ci provoca l’andare in giro con la chioma sporca e malconcia – rischiando di sfamare una colonia di pidocchi – è più forte di qualsiasi sfacchinata tra bike, tapis roulant e bilancieri. Che a quel punto siamo in grado di affrontare, quasi, senza problemi! 🙂

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...