W la carne, cruda e sanguinolenta!!!

bimbo_672-458_resizeLo ammetto: di solito non sono un tipo che concede molte libertà, e sono oltretutto una gran rompiballe. L’idea di fondo  che mi porto dietro da oltre trent’anni é la convinzione che per vivere al mondo si debbano necessariamente rispettare delle regole, piú civili che morali.
PERO’, e sottolineo peró, non sopporto che mi si venga a dire cosa mangiare e cosa no – così come non sono solita imporre agli altri di cosa cibarsi

Il riferimento è al manifesto che da giorni campeggia in quel di Grosseto. Un bambino fatto a pezzetti  e inscatolato in una confezione incelofanata, di quelle che si trovano nei banchi della carne al supermercato, con su scritto “Chi mangi oggi?”.

Allora, da che mondo è mondo, l’uomo si è sempre  cibato degli animali che incontrava nella foresta. Questione di sopravvivenza, niente di piú.  Poi un giorno qualcuno, guarda un po’, ha scoperto pure che mangiare carne facesse bene. Di più. Era necessario!!! E se i vegetariani/vegani la pensano diversamente,  affari loro, consentitemelo! Ma che non ci vengano a rompere le bistecche a casa nostra!!!

Io, che di carne ne mangerei a quintali – possibilmente poco cotta, sanguinolenta e tenera – non vado certo a deridere chi, al contrario, ha deciso di nutrirsi con arbusti, spezie e altri cibaglie che se le avessi date al mio cagnolino, quand’era ancora in vita,  me le avrebbe sputate in faccia. E non vengo manco ad urlarvi dietro tutti quei piaceri che voi, che avete detto no al gusto- rifiutandovi di affondare i vostri denti in morbide e lattose mozzarelle di bufala (i vegani non mangiano nessun cibo di derivazione animale), cremosi filetti al pepe verde, fiorentina, tagliata di manzo con scaglie di parmigiano, e mille altre meraviglie che la natura ci ha donato ( assai piú gustose di finocchi, carote e curcuma) – avete deliberatamente stabilito di chiudere in soffitta. Manco vi fosse stato imposto il voto di castità… “Ma io conduco una vita più sana, mi ammalo di meno e vivo meglio”, si giustificano. Sì, ma non godi, mi verrebbe di rispondergli!!! E per me la lussuria é un diktat!!!

E abbiate pazienza, ma non venitemi a raccontare manco che mangiarsi una mucca é come mangiarsi un bambino. La mucca non è un mio simile (mio, poi, proprio per niente, visto che di tette non ne ho…!!), quindi non commetto alcun reato!!!

E non prendetevela, ma volete sapere cosa penso ogni qualvolta vi sento  adulare la vostra sanissima alimentazione??! Che siate così schizzinosi anche fra le lenzuola…ecco, ve l’ho detto!! E come disse tale Harrie Van Horne: “Cucinare è come amare, o ci si abbandona completamente o si rinuncia”. E voi ci avete rinunciato.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...